Identificati nuovi tipi di ansia e depressione

ansia,depressione

Cinque nuove categorie di malattie mentali che attraversano le attuali diagnosi più ampie di ansia e depressione, sono state identificate dai ricercatori in uno studio condotto dalla  Stanford University.

Le cinque categorie, definite dai loro specifici sintomi e aree di attivazione cerebrale, sono: tensione, eccitazione ansiosa, ansia generale, anedonia – l’incapacità di provare piacere – e la malinconia.

“Stiamo cercando di districare la sovrapposizione dei sintomi nelle nostre attuali diagnosi, per offrire scelte di trattamento su misura”, hanno scritto i ricercatori nel loro studio pubblicato su JAMA Psychiatry.

La ricerca fa parte di uno sforzo continuo di Leanne Williams, Professore di psichiatria e scienze comportamentali e autore senior dello studio e del suo laboratorio, insieme ad altri gruppi nel campo delle neuroscienze psichiatriche, per definire meglio le malattie mentali al fine di fornire piani di trattamento migliori per milioni di persone che soffrono di questi disturbi.

( Vedi anche:Trattare la depressione: un esperto discute i rischi ed i benefici della Ketamina).

Attualmente, depressione e ansia sono la principale causa di disabilità e perdita di produttività in tutto il mondo, con solo un terzo dei pazienti che si stanno riprendendo dal trattamento.

I ricercatori hanno spiegato che le ampie categorie diagnostiche definite dal Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, come l’ansia e la depressione, presentano così tanti sintomi sovrapposti che è difficile identificare i marcatori biologici per potenziali trattamenti o cure.

“Attualmente, i trattamenti sono gli stessi per chiunque appartenga ad una di queste ampie categorie”, ha detto Williams. “Raffinando la diagnosi, potrebbero essere prescritte migliori opzioni di trattamento per un particolare tipo di ansia o depressione”.

Per il loro lavoro, i ricercatori hanno raccolto ed elaborato dati da 420 partecipanti sia sani che con più diagnosi di ansia e depressione. I partecipanti sono stati sottoposti a una serie di test che hanno coinvolto la mappatura del cervello, l’auto segnalazione dei sintomi e i test diagnostici psichiatrici. I ricercatori hanno valutato il modo in cui i partecipanti svolgono la loro vita quotidiana, la loro capacità di costruire relazioni sociali e la loro visione generale della vita.

Gli stessi test sono stati condotti con un secondo campione indipendente di 381 persone. Utilizzando un approccio che implicava algoritmi di apprendimento automatico, i ricercatori hanno elaborato i dati e sono stati in grado di identificare le stesse cinque nuove categorie in entrambi i gruppi.

I risultati hanno mostrato che il 13% dei partecipanti era caratterizzato da un’aumentata ansia, il 9% dall’ansia generale, il 7% dall’anedonia, il 9% dalla malinconia e il 19% dalla tensione.

“È interessante notare che abbiamo scoperto che molte persone che non soddisfacevano i criteri diagnostici, ma stavano ancora sperimentando alcuni sintomi, cadevano nella categoria della tensione”, ha detto Katherine Grisanzio, autrice principale dello studio e responsabile nel laboratorio di Williams.

Nel documento, i ricercatori hanno ulteriormente descritto le nuove categorie:

  • Tensione: è caratterizzata dall’irritabilità. Le persone sono eccessivamente sensibili, permalose e sopraffatte. L’ansia rende il loro sistema nervoso ipersensibile.
  • Eccitazione ansiosa: il funzionamento cognitivo, come la capacità di concentrarsi e controllare i pensieri, è compromesso. I sintomi fisici includono un battito cardiaco aumentato, sudorazione e sensazione di stress.
  • Malinconia: è un disturbo causato principalmente da problemi di socializzazione. Le interazioni sociali limitate causano ulteriore sofferenza.
  • Anedonia: il sintomo principale è l’incapacità di provare piacere. Questo tipo di disturbo spesso non viene riconosciuto. Le persone si sentono abbastanza bene mentre si trovano in uno stato di stress elevato.
  • Ansia generale: un tipo di ansia generalizzata con le caratteristiche principali che coinvolgono la preoccupazione e un tipo più fisico di stress.

Fonte: JAMA Psychiatry


Altri articoli su ansia, depressione