I legumi aumentano la salute del cuore

legumi

Il consumo di fagioli, lenticchie, piselli e altri legumi riduce il rischio di malattie cardiovascolari, malattie coronariche e ipertensione, secondo una recensione pubblicata su Advances in Nutrition.

I ricercatori hanno esaminato studi prospettici di coorte che hanno valutato il consumo di legumi sul rischio di malattie cardiometaboliche e relativi marcatori. Lo studio ha scoperto che coloro che hanno consumato più legumi hanno ridotti tassi di incidenza di malattie cardiovascolari, malattie coronariche e ipertensione di ben il 10 percento rispetto a coloro che non hanno consumato legumi.

“Le malattie cardiovascolari sono la principale e più costosa causa di morte al mondo, costando agli Stati Uniti quasi 1 miliardo di dollari al giorno”, afferma la coautrice dello studio Hana Kahleova, MD, Ph.D., Direttore Physicians Committee for Responsible Medicine.

Vedi anche, Il consumo di legumi aiuta a controllare il peso.

Fagioli e altri legumi favoriscono la salute cardiovascolare perché sono ricchi di fibre, proteine ​​vegetali e altri micronutrienti, ma a basso contenuto di grassi, privi di colesterolo e bassi nell’indice glicemico, secondo gli autori dello studio.

Le linee guida dietetiche per gli americani affermano che gli americani non mangiano abbastanza legumi e raccomandano di mangiarne circa tre tazze a settimana. L‘americano medio consuma meno di una tazza alla settimana.

“In media gli americani mangiano meno di una porzione di legumi al giorno”, aggiunge il Dott. Kahleova. “Il semplice fatto di aggiungere più fagioli ai nostri piatti potrebbe essere un potente strumento per combattere le malattie cardiache e ridurre la pressione sanguigna“.

La malattia cardiovascolare è la principale causa di morte negli Stati Uniti, responsabile di circa 1 su ogni 4 decessi. Circa 1 adulto su 3 negli Stati Uniti soffre di ipertensione.

Fonte, Advances in Nutrition


Altri articoli su legumi