HomeAlimentazione & BenessereCos'è la dieta Pritikin?

Cos’è la dieta Pritikin?

(Dieta Pritikin-Immagine Credit Public Domain).

La dieta Pritikin è una dieta a bassissimo contenuto di grassi che esiste già dagli anni ’70 ed è stata progettata per prevenire o invertire le malattie cardiache.

Per decenni i medici hanno sottoscritto la convinzione che cambiare il modo in cui mangiamo e quanto ci muoviamo potrebbe migliorare la salute generale. Ma non è sempre stato così. Recentemente, negli anni ’70, l’establishment medico spesso diceva alle persone con malattie cardiache di prendersela comoda e smettere di fare esercizio per ridurre il rischio di infarto e che c’era poco da fare per abbassare i livelli di colesterolo. I farmaci che hanno ridotto questi livelli di colesterolo sarebbero arrivati ​​solo alla fine degli anni ’80. Ma alcuni ricercatori credevano che la dieta e lo stile di vita dovessero avere un impatto sulla salute e Nathan Pritikin, un ingegnere diventato in seguito nutrizionista, pensava che ci dovesse essere una connessione tra ciò che mangiamo e come ci sentiamo.

- Advertisement -

Inventore che aveva una passione per la nutrizione e il fitness, Pritikin credeva che i cambiamenti nella dieta e nello stile di vita potessero produrre risultati migliori nel rallentare e prevenire le malattie cardiache rispetto alla chirurgia e ai farmaci. Alla ricerca di una salute migliore dopo il suo incontro con le malattie cardiache, Pritikin ha aperto la strada a un approccio al cibo a basso contenuto di grassi che, sebbene inizialmente considerato controverso, avrebbe continuato a influenzare molti programmi di intervento cardiaco in tutto il paese.

Ridurre il grasso per la salute del cuore

Ora sappiamo che Pritikin aveva ragione in quanto la dieta e lo stile di vita giocano un ruolo importante nella salute del cuore e nel benessere generale. La dieta che Pritikin ha sviluppato è ancora utilizzata da molte persone con malattie cardiache e da coloro che si riprendono da un evento cardiaco. Si basa su quella che alla fine divenne l’idea nutrizionale prevalente della fine del XX secolo: ridurre i grassi nella dieta ridurrebbe il rischio di malattie cardiache, abbasserebbe i livelli di colesterolo e migliorerebbe la salute generale. In quanto tale, “è una dieta molto povera di grassi, ricca di carboidrati e ricca di fibre che si concentra su cibi integrali”, afferma Lori Chong, una dietista presso il Wexner Medical Center della Ohio State University di Columbus. Questa dieta enfatizza l’inclusione di cibi integrali e la riduzione di cibi trasformati e zuccheri aggiunti. Esistono restrizioni che circondano determinati alimenti e gruppi di alimenti, che sono codificati a colori in tre gruppi.

Vedi anche:Pochi grassi nella dieta, bassi livelli di testosterone

Gli alimenti “Go” sono codificati in verde e includono:

  • Frutta
  • Verdure.
  • Cereali integrali, compreso pane integrale, riso integrale, pasta integrale e farina d’avena.
  • Verdure amidacee come patate, mais e patate dolci.
  • Legumi, compresi fagioli, piselli e lenticchie.
  • Alimenti magri ricchi di calcio, come latte scremato, yogurt magro e latte di soia fortificato.
  • Pesce, che è una ricca fonte di acidi grassi omega-3.
  • Fonti magre di proteine ​​a basso contenuto di grassi saturi come pollame bianco senza pelle, carne rossa magra come manzo e proteine ​​vegetali come legumi, tofu ed edamame.
- Advertisement -

Gli alimenti “prudenti” sono codificati in arancione e dovrebbero essere usati con parsimonia:

“Meno è meglio”, riporta il Pritikin Longevity Center Spa, un centro benessere fondato da Nathan Pritikin nel 1975 che ora ha sede a Miami.

Questi alimenti da utilizzare con “cautela” includono:

  • Oli.
  • Dolcificanti raffinati tra cui zucchero, sciroppo di mais e miele.
  • Sale.
  • Grani raffinati tra cui pane bianco, pasta bianca e riso bianco.

“È stato dimostrato che questi cibi da usare con prudenza “aumentano il rischio di obesità e / o di molteplici problemi di salute”, riferisce il Centro.

Questi problemi di salute includono:

  • Colesterolo alto nel sangue .
  • Alto tasso di zucchero nel sangue.
  • Cardiopatia.
  • Diabete.
  • Ipertensione.
  • Alcuni tipi di cancro.

Gli alimenti stop sono codificati in rosso e includono cibi non ottimali che non dovrebbero essere consumati:

  • Alimenti ricchi di grassi saturi come burro e oli tropicali come olio di cocco e olio di palma, carni grasse e latticini integrali come formaggio e panna.
  • Carni d’organo.
  • Carni lavorate come hot dog, pancetta e mortadella.
  • Oli vegetali parzialmente idrogenati.
  • Alimenti ricchi di colesterolo come i tuorli d’uovo.

“Questi alimenti vengono individuati perché hanno dimostrato di “aumentare sostanzialmente” il rischio di obesità e lo stesso elenco di problemi di salute, sopra elencati”, riporta il Pritikin Center.

Kimberly Gomer, Direttore della nutrizione presso il Pritikin Longevity Center, afferma che mentre il Pritikin Eating Plan, che viene offerto agli ospiti del centro per una settimana o più per ricevere un’istruzione su misura e supporto per passare a uno stile di vita più sano, potrebbe apparire rigido sulla carta, in realtà c’è molto spazio per la creatività individuale.

È fondamentale capire che non si tratta di una dieta”, dice Gomer. Il piano PEP è una strategia su misura per ogni individuo e non richiede il conteggio delle calorie come in una dieta tradizionale. Per le persone che frequentano il Longevity Center, questo coaching e supporto personalizzato significa che coloro che seguono l’approccio Pritikin possono adattare il piano alimentare alle loro esigenze e ai loro gusti.

Pritikin è un piano in evoluzione

In origine, la dieta dell’approccio Pritikin mirava a una ripartizione dei macronutrienti:

  • Dal 75% all’80% di carboidrati.
  • Dal 10% al 15% di proteine.
  • Meno del 10% di grassi.

Ma Gomer afferma: “Il nostro programma si è evoluto. Non ci concentriamo più su gamme di macronutrienti. Al contrario, il Piano alimentare di Pritikin si concentra sull’incoraggiare le persone a consumare cibi integrali minimamente elaborati, per lo più a base vegetale, ricchi di sostanze nutritive, compresi i carboidrati “.

Gli alimenti enfatizzati includono:

  • Cereali integrali.
  • Verdure amidacee.
  • Verdure non amidacee.
  • Frutta.
  • Assenza di grassi.

Gomer afferma che gli aderenti a questa strategia alimentare sono anche incoraggiati a includere “da due a tre (porzioni di) pesce ricco di omega-3 a settimana e a mantenere basse le altre proteine ​​animali magre, i grassi aggiunti e gli zuccheri aggiunti“. Nota anche che mentre l’approccio Pritikin era originariamente inteso per aiutare le persone a invertire o evitare le malattie cardiache, ora gli sforzi dell’organizzazione si estendono ad aiutare le persone a gestire una serie di condizioni croniche tra cui colesterolo alto, diabete, ipertensione e altre condizioni di salute.

Fonte:HealthUSnews

ULTIMI ARTICOLI

Vaccini COVID 19: rivelata nuova potente ricetta

(Vaccini COVID 19-Immagine Credit Public Domain). Gli scienziati del NEIDL, del Broad Institute, affermano che i vaccini COVID 19 di prossima generazione potrebbero stimolare un...

Dallo studio dei prioni nuova comprensione dell’Alzheimer

(Prioni-Immagine Credit Public Domain). I ricercatori della Case Western Reserve University che studiano i prioni, proteine ​​mal ripiegate che causano malattie letali incurabili, hanno identificato...

Cancro del colon-retto e carne rossa: trovati i legami biologici

Mangiare meno carne rossa è un consiglio medico standard per prevenire il cancro del colon-retto, ma il modo in cui provoca la mutazione delle...

“L’effetto Mozart” ha dimostrato di ridurre l’attività cerebrale epilettica

(Effetto Mozart-Immagine Credit Public Domain). La musica di Mozart ha dimostrato di avere un effetto antiepilettico sul cervello e può essere un possibile trattamento per...

IBS: identificabile endoscopicamente dai biofilm della mucosa

(IBS-Immagine Credit Public Domain). Una donna su sei e un uomo su dodici in Austria soffre di una qualche forma di IBS, quindi circa un...