HomeSaluteOcchiCornea artificiale sviluppata con successo

Cornea artificiale sviluppata con successo

(Immagine:cornea artificiale KPro-Credit Puclic Domain).

Un team di medici e ricercatori della CorNeat, un’azienda israeliana di dispositivi medici oftalmici, ha sviluppato e impiantato in un paziente un nuovo tipo di cornea artificiale che si integra direttamente nella parete dell’occhio. I membri del team CorNeat hanno annunciato sulla loro pagina web il successo dell’impianto del loro dispositivo, chiamato KPro, in un paziente di 78 anni, la scorsa settimana.

La cornea è la parte anteriore chiara dell’occhio, che copre e protegge l’iride e la pupilla. Quando la cornea è danneggiata in modo irreparabile a causa di malattie o lesioni, si verifica la cecità. Il trattamento attuale prevede generalmente il trapianto di una cornea sana da un donatore. Sfortunatamente, ci sono molti meno donatori rispetto alle persone che necessitano di nuove cornee, quindi i ricercatori hanno cercato di creare cornee artificiali. Ad oggi, tali sforzi hanno generalmente coinvolto la necessità di tessuti umani per supportare la connessione tra il dispositivo artificiale e le parti dell’occhio umano. In questo nuovo sforzo, i ricercatori hanno sviluppato un nuovo tipo di cornea che non richiede l’uso di alcun tessuto, invece, ha una parte che è fatta di un materiale che consente l’infiltrazione di fibroblasti e collagene. Il team di ricerca afferma che la piena integrazione di questa parte della cornea può essere raggiunta entro poche settimane dall’intervento.

- Advertisement -

Vedi anche:Nuova cornea artificiale sviluppata dai ricercatori dell’Istituto Fraunhofer di Postdam

La cornea artificiale assomiglia molto a un disco volante dei film di fantascienza. Ha una sezione centrale chiara che funge da cornea; che circonda la sezione trasparente bianca: i ricercatori non hanno rivelato di cosa sia fatta per ragioni evidenti. KPro viene fornito come un kit che include la cornea artificiale racchiusa in una scatola protettiva e gli strumenti di cui un chirurgo avrebbe bisogno per impiantare la cornea in un paziente. 

Il paziente con la nuova cornea artificiale sarebbe stato in grado di distinguere i volti dei membri della famiglia e leggere i numeri su una tabella il giorno dopo l’intervento.

- Advertisement -
- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI

Melanomi uveali: non sempre sono innocui

(Melanomi uveali- Immagine Credit Public Domain). Un nuovo articolo dei ricercatori della Liverpool University dimostra che i piccoli melanomi uveali (intraoculari) non sono sempre innocui,...

Melanoma: individuato nuovo obiettivo farmacologico

(Melanoma-immagine Credit Public Domain). Nonostante rappresenti solo l'1% circa dei tumori della pelle, il melanoma causa la maggior parte dei decessi correlati al cancro della...

Glaucoma: vitamina B3 possibile trattamento

(Glaucoma-Immagine Credit Public Domain). Il glaucoma comporta un alto rischio di perdere la vista. I ricercatori del Karolinska Institutet e del St. Erik Eye Hospital, tra...

Disturbo bipolare: 64 regioni del genoma aumentano il rischio

(Disturbo Bipolare-Immagine Credit Public Domain). Nel più grande studio genetico sul disturbo bipolare fino ad oggi, i ricercatori hanno identificato 64 regioni del genoma contenenti...

Cancro al seno: come diventa aggressivo

(Cancro al seno-Immagine Credit dominio pubblico Unsplash / CC0). I ricercatori del Baylor College of Medicine hanno seguito la progressione del cancro al seno in...