Home Salute Fegato Alto indice di massa corporea e diabete di tipo 2 collegati al...

Alto indice di massa corporea e diabete di tipo 2 collegati al cancro al fegato

Un recente studio su larga scala, pubblicato in Cancer Research, suggerisce che un elevato indice di massa corporea, aumento della circonferenza della vita e il diabete di tipo 2, sono associati ad un aumento del rischio di cancro al fegato.

A livello mondiale, si stima che circa 700.000 persone sono diagnosticate ogni anno con il cancro al fegato.

Poichè i sintomi non diventano evidenti fino a quando la malattia non è notevolmente progredita, i casi di cancro al fegato sono spesso diagnosticati relativamente tardi e anche se il la condizione viene diagnosticata prima che si diffonda ad altri organi, il tasso di sopravvivenza a 5 anni è solo del 30,5%.

Come dice Peter Campbell, autore dello studio: ” La prognosi per i pazienti con diagnosi di questo tipo di cancro è particolarmente triste”.

Le cause esatte del cancro del fegato non sono note, ma la maggior parte dei casi sono associati alla cirrosi che provoca danni e cicatrizzazione del fegato. Cause note includono inoltre, l’abuso di alcool e l’epatite B e C.

Perché è aumentata l’ incidenza del cancro al fegato?

È ben noto che l’incidenza del diabete di tipo 2 è in aumento ed è eseguita, contemporaneamente, da un boom di aumento della circonferenza media della vita e un forte aumento dell’obesità. Come dice Campbell: ” Le tre condizioni si riferiscono tutte a disfunzione metabolica”.

Un team di ricercatori del National Cancer Institute ha deciso di verificare i collegamenti tra questi tre parametri connessi all’obesità e l’aumento del cancro al fegato.

Campbell e la sua squadra hanno raccolto i dati da 1,57 milioni di partecipanti arruolati in 14 studi statunitensi separati. In ciascuno studio, sono stati raccolti i dati sul peso, girovita, l’altezza, l’uso di tabacco, consumo di alcol e altri rischi correlati al cancro.

Nel complesso, il diabete di tipo 2 si è verificato nel 6,5 per cento dei partecipanti allo studio e sono stati rilevati 2.162 casi di cancro al fegato

Dopo l’analisi dei dati, il team ha rilevato che ad ogni aumento di indice di massa corporea ( BIM ) di 5 chilogrammi corrisponde un aumento del rischio di cancro al fegato pari ad un aumento del 38 per cento negli uomini e del 25 per cento nelle donne.

Per quanto riguarda la circonferenza della vita, ogni estensione di 5 centimetri ha aumentato il rischio di cancro al fegato dell’8 per cento.

Una volta che sono stati presi in considerazione anche i fattori confondenti come il fumo, la razza, l’assunzione di alcol, e indice di massa corporea, è risultato che  le persone con diabete di tipo 2 hanno 2,61 volte più probabilità di sviluppare il cancro del fegato; questo rischio è aumentato in linea con il BMI.

Nuovi fattori di rischio per il cancro al fegato

I risultati mostrano che i tre fattori – BMI, circonferenza vita e diabete di tipo 2 – hanno tutti aumentato il rischio di sviluppare il cancro al fegato.

L’elenco dei tumori correlati all’obesità include già il cancro del colon retto, in post-menopausa il cancro al seno e tumori del rene, endometrio, della tiroide, e della cistifellea. Come dice Campbell, questi risultati offrono “un sostegno sostanziale all’introduzione del  cancro del fegato nella lista dei tumori associati all‘obesità“.

 

Fonte: Medicalnews

ULTIMI ARTICOLI

Come i resti di virus antichi modellano la risposta immunitaria dei nostri giorni

Immagine:virus preistorico trovato sotto i ghiacciai della Siberia. Credit: Public Domain. Perché alcune persone sono più resistenti ai virus di altre? La risposta è sfuggita agli...

Inaspettato vantaggio dall’ E. coli: aiuta le cellule ad assorbire il ferro

Meglio conosciuto come un agente patogeno che causa intossicazione alimentare o sottrae sostanze nutritive al suo ospite, il batterio E. coli svolge in realtà un ruolo fondamentale...

Anemia falciforme: diagnosi in tempi record con nuova tecnologia

Immagine: Credit:Università del Colorado Boulder. L'anemia falciforme, richiede tradizionalmente un'intera giornata, un noioso lavoro di laboratorio e costose apparecchiature per la diagnosi, ma i ricercatori...

Le bioplastiche sono tossiche quanto le altre plastiche

La plastica convenzionale è prodotta dal petrolio. La produzione di plastica non è sostenibile e può contenere sostanze che sappiamo essere pericolose se ingerite. Negli ultimi...

Sfruttare i leucociti contro la cirrosi

Immagine:Public Domain. Esaminando il sistema immunitario sulla cirrosi scompensata In pazienti con cirrosi acuta scompensata, la somministrazione di albumina sierica umana (HSA) ha dimostrato di ridurre...