La serotonina e gli antidepressivi possono avere un effetto importante sul microbiota intestinale

antidepressivi

Un nuovo studio sui topi condotto dai biologi della UCLA suggerisce fortemente che la serotonina e i farmaci che prendono di mira la serotonina come gli antidepressivi, possono avere un effetto importante sul microbiota intestinale: circa 100 trilioni di batteri e altri microbi che vivono nell’intestino.

La serotonina – un neurotrasmettitore  o messaggero chimico che invia messaggi tra le cellule – svolge molte funzioni nel corpo umano, compreso il ruolo nelle emozioni e nella felicità. Si stima che il 90% della serotonina del corpo sia prodotta nell’intestino, dove influenza l’immunità intestinale.

Il team – guidato dall’autore senior Elaine Hsiao e dall’autore principale Thomas Fung, un collega post-dottorato – ha identificato un batterio intestinale specifico in grado di rilevare e trasportare la serotonina nelle cellule batteriche. Quando ai topi è stato somministrato l’antidepressivo Fluoxetina o Prozac, i biologi hanno scoperto che veniva ridotto il trasporto della serotonina nelle loro cellule. Questo batterio, di cui si sa poco, si chiama Turicibacter sanguinis.

Lo studio è stato pubblicato questa settimana sulla rivista Nature Microbiology.

“Il nostro lavoro precedente ha dimostrato che particolari batteri intestinali aiutano l’intestino a produrre serotonina. In questo studio, eravamo interessati a scoprire perché e come possono farlo”, dice Elaine Hsiao, assistente Professore UCLA di biologia e fisiologia integrativa e di microbiologia, immunologia e genetica molecolare presso la UCLA College e delle malattie digestive alla David Geffen School of Medicine dell’UCLA.

Nel 2015 Hsiao e il suo gruppo di ricerca hanno riferito sulla rivista Cell che nei topi, una specifica miscela di batteri, costituita principalmente da Turicibacter sanguinis e Clostridia, produce molecole che segnalano alle cellule intestinali di aumentare la produzione di serotonina. Quando la squadra di Hsiao ha allevato topi senza batteri, essi mancava di più del 50% della loro serotonina intestinale. I ricercatori hanno quindi aggiunto la miscela di batteri principalmente di Turicibacter e Clostridia e la loro serotonina è aumentata a un livello normale.

Vedi anche, Perchè non sempre gli antidepressivi funzionano.

Questo studio ha indotto il team a chiedersi perché i batteri segnalino alle nostre cellule intestinali di produrre serotonina. I microbi usano la serotonina e, in caso affermativo, per cosa?

In questo nuovo studio, i ricercatori hanno aggiunto la serotonina all’acqua potabile di alcuni topi e ne hanno allevati altri con una mutazione (creata alterando uno specifico gene trasportatore della serotonina) che ha aumentato i livelli di serotonina nelle loro viscere. Dopo aver studiato il microbiota dei topi, i ricercatori hanno scoperto che i batteri Turicibacter e Clostridia aumentavano significativamente quando c’era più serotonina nell’intestino.


Altri articoli su antidepressivi