Sviluppato un nuovo test per la diagnosi precoce dell’artrosi

artrosi

I ricercatori presso l’Università di Warwick hanno sviluppato un nuovo test che consente la diagnosi dell’artrosi diversi anni prima della comparsa dei sintomi fisici irreversibili.

Guidati dal Dr. Naila Rabbani della Warwick Medical School, i ricercatori hanno sviluppato un test in grado di fornire una diagnosi precoce di osteoartrite (OA) e anche di distinguere l’artrite reumatoide in fase iniziale (RA) da altra malattia articolare infiammatoria.

( Vedi anche:Verso una migliore e precoce diagnosi dell’artrosi).

Il test, che potrebbe essere disponibile per i pazienti entro due anni, identifica le firme chimiche presenti nel plasma del sangue congiunte a proteine danneggiate a causa dell’ossidazione, nitrazione e glicazione: una modifica delle proteine da molecole di ossigeno, azoto e zucchero.

La diagnosi precoce del tipo di artrite che un paziente svilupperà, consentirà un trattamento più appropriato ed efficace e potenziale prevenzione.

Pazienti con stadio precoce di osteoatrite o artrite reumatoide o altra malattia articolare infiammatoria, sono stati reclutati per lo studio insieme a un gruppo di controllo in buona salute dello scheletro. Plasma e campioni di liquido sinoviale di entrambi i gruppi sono stati analizati con la spettrometria di massa.

Attraverso queste analisi i ricercatori hanno rilevato proteine danneggiate nei campioni di quei pazienti con precoce o avanzate OA e RA, mentre sono stati trovati livelli nettamente inferiori nei campioni del gruppo di controllo. Le analisi hanno fornito ai ricercatori nuovi biomarcatori identificabili importanti per la diagnosi precoce.

Commentando la scoperta il Dr Rabbani ha detto:

“I danni alle proteine nelle articolazioni artritiche sono noti da molti anni, ma questa è la prima volta che è sono stati utilizzati per la diagnosi in uno stadio precoce. Per la prima volta abbiamo misurato piccoli frammenti di proteine danneggiate che fuoriescono dal giunto, nel sangue. La combinazione delle variazioni di ossidato, nitrati e aminoacidi modificati, presenti nel sangue, ha consentito la diagnosi precoce e la classificazione del tipo di artrite: osteoartrite, artrite reumatoide o altra malattia articolare infiammatoria. Questo è un grande passo avanti per la diagnosi precoce dell’ artrite che consentirà il trattamento precoce e la prevenzione di queste malattie dolorose e debilitanti”.

La ricerca: ” Protein oxidation, nitration and glycation biomarkers for early-stage diagnosis of osteoarthritis of the knee and typing and progression of arthritic disease”, è stata pubblicata da Arthritis Research and Therapy.

Fonte: Warwick University

Altri articoli su artrosi