Rimedi naturali per alleviare i sintomi della gastroparesi

gastroparesi

La gastroparesi, nota anche come svuotamento gastrico ritardato, causa una prolungata permanenza, a livello gastrico, del cibo ingerito detto bolo. A determinare il passaggio del bolo dallo stomaco all’intestino sono delle contrazioni indotte dal nervo vago. Anche se le cause non sono ancora molto chiare si pensa che danni al nervo vago possano essere all’origine della condizione. Questo tipo di danno può essere dovuto a diversi fattori, tra cui il diabete non controllato, chirurgia addominale, la radioterapia, l’ipotiroidismo e diverse malattie del sistema nervoso, come il Parkinson o la sclerosi multipla.

I disturbi alimentari come l’anoressia e la bulimia possono anche aumentare il rischio di sviluppare la gastroparesi.

Alcuni sintomi comuni di gastroparesi sono dolore addominale superiore, nausea, vomito, bruciore di stomaco, gonfiore addominale, scarso appetito, fluttuazione dei livelli di zucchero nel sangue, senso di sazietà anche dopo aver mangiato una piccola quantità di cibo, malnutrizione e la perdita di peso non intenzionale.

Questi sintomi possono variare da lievi a gravi e possono variare da persona a persona.

Alcuni rimedi naturali così come la dieta e uno stile di vita sano, possono offrire un po’ di sollievo.

Di seguito, alcuni rimedi naturali per la gastroparesi:

1. Gli alimenti probiotici

I probiotici sono microrganismi vivi che forniscono molti benefici digestivi se consumati in quantità adeguate. Questi microrganismi aiutano il corpo ad abbattere il cibo e assorbire le sostanze nutritive.

  • Consumare alimenti probiotici come lo yogurt greco, kefir, crauti,  tempeh, latticello e sottaceti.
  • Si possono anche assumere integratori probiotici, dopo aver consultato il medico.

2. Aloe Vera

L’aloe vera è molto utile per alleviare i sintomi della gastroparesi. Favorisce la digestione e regola i movimenti intestinali.

La sua natura lassativa supporta il corretto funzionamento del sistema digestivo e aiuta ad alleviare il gonfiore e mal di stomaco.

  • Bere 1 tazza di succo di aloe vera ogni mattina dopo il risveglio per il corretto movimento intestinale. Per preparare il succo utilizzare  2 cucchiai di gel di aloe vera e 1 tazza di acqua o di succo d’arancia e frullare.
  • Si può anche assumere un po’ di succo di aloe vera prima di consumare i pasti.

Nota: Non consumare più di 2 cucchiai di gel di aloe vera al giorno.

3. Aceto di mele

L’aceto di mele è anche molto efficace per il trattamento della gastroparesi. Ha un effetto alcalinizzante del corpo e aiuta ad alleviare il dolore addominale, bruciore di stomaco e gonfiore, così come migliora la digestione.

Uno studio del 2007 pubblicato sulla rivista BMC Gastroenterology ha analizzato l’effetto dell’ aceto di sidro di mele sul ritardato svuotamento gastrico nei pazienti con diabete di tipo 1.

I ricercatori hanno trovato che l’effetto dell’ aceto sul tasso di svuotamento gastrico è risultato statisticamente significativo.

  1. Aggiungere 1 cucchiaino di aceto di sidro di mele non filtrato in un bicchiere di acqua tiepida.
  2. Bere 15/ 20 minuti prima di ogni pasto.

4. Vitamina D

Il mantenimento di un buon livello di vitamina D nel corpo è molto importante per le persone che soffrono di gastroparesi. La vitamina del sole o vitamina D, gioca un ruolo chiave nella salute del sistema nervoso enterico.

  • Godetevi il sole del mattino, senza l’uso di creme solari, per 10 a 15 minuti al giorno.
  • Mangiare cibi ad alto contenuto di vitamina D, come il latte fortificato, cereali fortificati e prodotti di soia.
  • Si possono anche assumere integratori di vitamina D dopo aver consultato il medico.

5. Digitopressione e agopuntura

La digitopressione e tecniche di agopuntura sono in grado di alleviare i sintomi della gastroparesi come nausea, vomito, e gonfiore. Inoltre aiutano a migliorare le funzioni neurologiche e aumentano le difese immunitarie.

Inoltre, queste terapie promuovono la circolazione del sangue ricco di ossigeno in tutto il corpo, favorendo la funzione del sistema digestivo.

Premere punti PC6 (che si trova sul polso) e ST36 (che si trova sulla parte anteriore della gamba, sotto la rotula) per alcuni minuti, può contribuire ad alleviare i problemi di stomaco.

6. Respirazione profonda

La respirazione profonda è un modo efficace per trattare un sistema digestivo debole. Può aiutare a stimolare il nervo vago e aumentare il flusso di sangue al tratto digerente per garantire una corretta digestione e movimenti intestinali regolari.

La respirazione profonda aiuta a combattere i sintomi come gonfiore, dolore addominale, nausea e vomito. Inoltre, la respirazione profonda offre benefici anche al cuore.

  1. Sedersi in una posizione comoda e mettere le mani sull’ addome.
  2. Fare un respiro profondo attraverso il naso, permettendo allo stomaco e all’addome di espandersi.
  3. Trattenere il respiro per 3/ 5 secondi.
  4. Espirare attraverso la bocca facendo durare l’espirazione più a lungo dell’inspirazione.
  5. Ripetere questo esercizio di respirazione per 5/ 10 minuti.
  6. Ripetere un paio di volte al giorno.

    7. Olio di cocco

    Gli acidi grassi a catena media presenti nell’ olio di cocco sono estremamente buoni per il sistema digestivo. Questi acidi grassi non richiedono enzimi pancreatici e sali biliari per loro digestione.

    L’olio di cocco aiuta anche a combattere l’infiammazione e stimolare il sistema immunitario.

    • Aggiungere 1 cucchiaino di olio di cocco a ¼ tazza di acqua. Riscaldare la soluzione nel forno a microonde o sul fornello per aiutare l’olio a sciogliersi accuratamente nell’ acqua. Bere prima di ogni pasto.
    • Un’altra opzione è quella di aggiungere 1 cucchiaino di olio di cocco extravergine ad una tazza di tè caldo o aggiungerlo ai frullati.

    8. Zenzero

    Un altro buon trattamento naturale per la gastroparesi è lo zenzero. Stimola succhi digestivi e il flusso di enzimi necessari per digerire correttamente il cibo. Questo a sua volta accelera lo svuotamento dello stomaco e aiuta a liberarsi della nausea.

    • Mescolare 1 o 2 cucchiaini di succo di zenzero in una tazza di acqua calda. Bere da 20 a 30 minuti prima di mangiare un pasto.
    • In alternativa,  bere alcune tazze di tè allo zenzero. Per fare il tè, far bollire 1 tazza di acqua, aggiungere 5-6 fettine di zenzero  e lasciare sobbollire per 5 minuti. È inoltre possibile aggiungere un po’ di succo di limone e miele per migliorare il suo gusto.
    • Un’altra opzione è quella di assumere integratori di zenzero. Tuttavia, consultare il proprio medico prima di iniziare qualsiasi regime di supplemento.
    Ulteriori suggerimenti

    • Al posto dei tradizionali 3 pasti al giorno, iniziare a mangiare 5 o 6 piccoli pasti considerando uno spazio di tempo tra questi piccoli pasti di almeno 2 ore.
    • Prestare attenzione alla consistenza del cibo e optare per i liquidi. Per esempio, invece di mangiare una mela intera, optare per un frullato di mele.
    • Seguire una dieta molto povera di carboidrati con molto poco o addirittura nessun grasso. Questo significa eliminare la pancetta, salame, formaggio, cereali integrali, cavolo, mais e fagioli dalla vostra dieta.
    • Evitare i cibi che sono difficili da digerire come i latticini, cibi caldi e piccanti, cibi grassi, frutta e verdura cruda che sono ricchi di fibre.
    • Evitare di mangiare cibi grassi che innescano il rilascio di ormoni che rallentano lo svuotamento dello stomaco.
    • Includere tonno, capesante, albume d’uovo, formaggio magro e yogurt alla vostra dieta.
    • Mangiare frutta e verdura il più possibile ben cotte.
    • Prendetevi  tempo per mangiare e gustare il vostro pasto e masticare il cibo accuratamente prima di deglutire.
    • Se la nausea è un problema, stare lontano da cibi maleodoranti
    • Non bere troppo alcool ed evitare di fumare.
    • Evitare di sdraiarsi subito dopo un pasto. Fare una breve passeggiata o fare qualche esercizio per aiutare il processo digestivo.

     

    Fonte:Home remedies

Altri articoli su gastroparesi