Una ricerca dimostra che i polipi del colon sono collegati a fattori di stili di vita

polipi del colon

Lo stile di vita come il fumo di sigaretta e il consumo di carne rossa sono noti per essere associati ad un aumentato rischio di polipi del colon che possono portare al cancro del colon-retto. I polipi sono piccole escrescenze sul rivestimento del colon e mentre alcuni polipi sono innocui, altri possono progredire in cancro.

In un nuovo studio, condotto da Vanderbilt University Medical Center (VUMC), i ricercatori hanno riscontrato che mangiare carne rossa è fortemente associato allo sviluppo di un tipo specifico di polipi ad alto rischio, mentre l’uso regolare di farmaci non steroidi antinfiammatori (FANS) come l’aspirina, ibuprofene o naproxene è associato ad una riduzione del rischio di sviluppare i polipi.

Lo studio è stato pubblicato in un recente numero della rivista Gut.

( Vedi anche: Dieta, microbioma intestinale e cancro del colon: sono collegati?).

“Il fumo di sigaretta, consumo di carne rossa e l’uso di FANS sono fattori di stile di vita modificabili e concentrarsi sulla prevenzione primaria di questi polipi attraverso cambiamenti dello stile di vita può essere una importante strategia per la salute”, ha detto Martha Shrubsole, Prof. Associato di Medicina e autore principale dello studio.

Due percorsi distinti nello sviluppo del cancro del colon-retto sono stati identificati: il percorso dell’adenocarcinoma in cui i polipi possono progredire in lesioni più grandi con il potenziale di diventare un cancro invasivo e un percorso recentemente individuato che inizia con polipi iperplastici che progrediscono in polipi sessili dentellati (SSP).

Meno del 10 per cento dei polipi sono polipi sessili dentellati (SSP) e sono collegati al 20 al 35 per cento di tutti i tumori del colon-retto. Questi polipi SSP sono difficili da rilevare durante lo screening con colonscopie perché più comunemente si trovano nella parte destra (prossimale) del colon e tendono ad essere più piatti rispetto ad altri tipi di polipi.

Quindi, la prevenzione dei polipi, in particolare SSP, attraverso la modifica lo stile di vita è un importante obiettivo di salute.

Per questo studio, i ricercatori hanno utilizzato i dati del Tennessee Colorectal Polyp Study, uno studio basato sul controllo dei casi con la colonscopia, parte del Programma GI SPORE della Vanderbilt, i cui partecipanti sono stati reclutati tra il 2002 e il 2010, in un momento in cui i polipi sessili dentellati non erano uniformemente riconosciuti o diagnosticati. Dopo la revisione, lo studio ha incluso 214 casi di SSP, 1.779 casi di adenoma, 560 casi di polipi iperplastici e 3.851 controlli senza polipi.

Dall’analisi dei dati i ricercatori hanno riscontrato che il fumo di sigaretta, la durata e l’intensità, sono associati ad un aumento del rischio di sviluppare tutti i tipi di polipi, mentre l’uso corrente di FANS è stato associato ad una riduzione del 40 per cento del rischio di sviluppare polipi SSP. 

Mentre i modelli alimentari hanno prodotto risultati contrastanti, le risultanze del consumo di carni rosse erano più eclatanti. Mangiare carne rossa aumenta il rischio di sviluppare tutti i tipi di polipi, ma la probabilità di sviluppare SSP è risultata due volte maggiore del rischio di sviluppare altri tipi di polipi.

“Questo è stato il primo studio che valuta ampiamente i fattori di rischio dietetici nello sviluppo del cancro del colon e abbiamo trovato per la prima volta, la prova che la carne rossa è  fortemente associata con la probabilità di sviluppare polisi sessili dentellati”, ha detto Shrubsole.

Gli autori fanno notare tuttavia, che saranno necessari studi più ampi per confermare questi risultati.

Fonte: Vanderbilt University

Altri articoli su polipi del colon