L’attività fisica può agire come antinfiammatorio

esercizio fisico

E’ ben noto che una regolare attività fisica ha diversi benefici per la salute. Aiuta a controllare il peso, rafforzare il cuore, ossa e muscoli e ridurre il rischio di alcune malattie. Recentemente, i ricercatori della University of California San Diego School of Medicine hanno dimostrato che una sola sessione di esercizio fisico moderato può anche agire come un anti-infiammatorio.

I risultati di questo studio hanno implicazioni incoraggianti per le malattie croniche come l’artrite, fibromialgia e condizioni più diffuse, come l’obesità.

Lo studio, recentemente pubblicato on-line in Brain, Behavior and Immunity, ha scoperto che una sessione di 20 minuti di attività fisica moderata è in grado di stimolare il sistema immunitario che produce una risposta cellulare anti-infiammatoria.

“Ogni volta che ci esercitiamo, stiamo veramente facendo qualcosa di buono per il nostro corpo a molti livelli, anche a livello delle cellule immunitarie”, ha detto l’autore senior dello studio Suzi Hong del Dipartimento di Psichiatria e Dipartimento di Medicina di Famiglia e Salute Pubblica alla UC San Diego School of Medicine.

( Vedi anche:L’ esercizio fisico rafforza la memoria).

Il cervello e il sistema nervoso simpatico – responsabili di un percorso che serve ad accelerare la frequenza cardiaca e aumentare la pressione sanguigna, tra le altre cose – vengono attivati durante l’esercizio per consentire al corpo di svolgere il suo lavoro. Gli ormoni, come l’adrenalina e la noradrenalina, vengono rilasciati nel flusso sanguigno e attivano i recettori adrenergici, che le cellule immunitarie possiedono.

Questo processo di attivazione durante l’esercizio fisico produce risposte immunologiche che includono la produzione di molte citochine, o proteine, una delle quali è TNF – un regolatore chiave dell’ infiammazione locale e sistemica che aiuta anche ad aumentare le risposte immunitarie.

“Il nostro studio ha trovato che una sessione di circa 20 minuti di attività fisica moderata con il tapis roulant ha determinato una riduzione del cinque per cento del numero di cellule immunitarie che producono TNF”, ha detto Hong. ” La conoscenza dei meccanismi di regolazione delle proteine infiammatorie durante l’attività fisica può contribuire allo sviluppo di nuove terapie per la stragrande maggioranza degli individui affetti da malattie infiammatorie croniche, tra cui quasi 25 milioni di americani che soffrono di malattie autoimmuni”.

I 47 partecipanti allo studio hanno camminato su un tapis roulant a un livello di velocità che è stato regolato in base alla loro forma fisica. Un test del sangue è stato effettuato prima ed immediatamente dopo la prova di esercizio fisico di 20 minuti.

“Il nostro studio dimostra che l’attività fisica non deve essere intensa per avere effetti anti-infiammatori. Venti minuti di attività fisica moderata, come camminare velocemente, sembrano essere sufficienti per i benefici”, ha detto Hong.

L’infiammazione è una parte essenziale della risposta immunitaria del corpo. E’ il tentativo del corpo di guarire se stesso dopo un infortunio; difendersi contro i patogeni come virus e batteri e riparare i tessuti danneggiati. Tuttavia, l’infiammazione cronica può portare a gravi problemi di salute associati al diabete, la malattia celiaca, l’obesità e altre condizioni.

” Sapere che l’esercizio fisico può agire come un anti-infiammatorio è un eccitante passo avanti per i pazienti affetti da infiammazione cronica, ma anche per la salute generale”, ha concluso Hong.

Fonte: UC San Diego

Altri articoli su esercizio fisico